Kate Moss & John Galliano ®RoxanneLowit
Kate Moss & John Galliano ®RoxanneLowit

Le cattive ragazze vanno dappertutto, ricordava Mae West. Quelle cattive e pure splendide finiscono anche in bella mostra sulle pareti di una galleria d’arte. Immortalata da celebri fotografi, Kate Moss è sbarcata a Bologna due giorni fa. Fino al primo maggio, alla Ono di via Santa Margherita 10, si festeggiano i 40 anni della modella britannica, con una collettiva di Albert Watson, Chris Levine, David Ross, Jurgen Ostarhild, Roxanne Lowit e Satoshi Saikusa.

La divina ragazza della porta accanto vi è ritratta fin dai suoi primi passi nel mondo della moda, quando teenager di un metro e sessanta e poca carne, non era ancora “Kate Moss: The Icon”, come da titolo dell’esposizione bolognese. Delizia per gli occhi, già rivelava quella bellezza stropicciata e sensuale che l’avrebbe eletta a “queen of cool” pochi anni dopo.

Kate Moss: The Icon
Kate Moss: The Icon

Se avete voglia di (ri)conoscerla meglio, vi consiglio un passaggio alla Ono Arte Contemporanea. Dopo la presentazione alla stampa di mercoledì, sono tornata giovedì scorso con Marta, Andrea e Massimo per l’inaugurazione. Ecco qualche immagine, per farvi un’idea.

Kate Moss ®ChrisLevine
Kate Moss ®ChrisLevine
Kate Moss  ®JurgenOstarhild
Kate Moss ®JurgenOstarhild
Kate Moss  ®AlbertWatson
Kate Moss ®AlbertWatson
Kate Moss ©SatoshiSaikusa
Kate Moss ©SatoshiSaikusa

PS: L’autoscatto, nella terza città più selfie d’Italia, era d’obbligo.

Marta, Andrea, Francesca e Massimo all'inaugurazione di "Kate Moss: The Icon"
Marta, Andrea, Francesca e Massimo all’inaugurazione di “Kate Moss: The Icon”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *