crostata della domenica
crostata della domenica

Ho sempre pensato che una mente così poco matematica come la mia non potesse avere successo con i dolci. La prova tangibile di questa spiccata idiosincrasia per calcoli e tempi da rispettare l’ho avuta con tutte le crostate che negli anni ho tentato di sfornare: cattedrali di burro nel deserto del gusto. Ma se ti invitano a un pranzo fuori porta (qui, a Bologna, per pranzo fuori porta s’intende una mangiata sui colli, che siano i primi, quelli di Cremonini e la sua vespa special o quelli dove Gianni Morandi andava a bottega, poco importa), non puoi presentarti sempre con la tua torta di mele. E’ come il 4-4-2 nel calcio: classico, vincente, comodo… ma alla lunga che noia!

Giusto ieri, in una delle prime domeniche senza pallone (tornerò a farci l’abitudine, purtroppo), era in programma uno di quei pranzi fuori porta di cui sopra. Con enorme scetticismo ho tentato una nuova ricetta, e con enorme sorpresa il risultato è stato più che soddisfacente. Visto che condivido con diverse amiche lo stesso problema di calcoli, tempi e dolci, ho pensato che una ricetta semplice per una crostata buona, potesse far comodo a tutte.

Eccola.

Ingredienti per due crostate (una volta che ci s’infarina da capo a piedi, meglio abbondare, no?!):

400 gr farina 00

200 gr zucchero

100 gr burro

3 uova

1 pizzico di sale

1 bustina di lievito per dolci

2 barattoli di marmellata

Preparazione:

Unire farina, zucchero, burro (già morbido), uova, sale e lievito realizzando una sfera da dividere in due. Stendere la sfoglia sottile (4-5 millimetri) e ricavarne un disco (il resto servirà per le strisce che decoreranno la crostata). Stendere la marmellata e coprire il disco con le striscioline realizzate in precedenza. Ricordarsi di tenere un po’ di albume per spennellare strisce e perimetro prima di infornare. Forno a 180°, 20 – 30 minuti di cottura (i tempi dipendono dal forno, il mio scalda poco e c’è voluto qualche minuto in più…).

farina
farina
burro
burro
zucchero
zucchero
uova
uova
marmellata
marmellata
pasta frolla
pasta frolla
da infornare
da infornare

Buon appetito e buon pranzo fuori porta!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *