Livorno-Bologna
Livorno-Bologna

Ci sono stadi che vanno visti almeno una volta nella vita (professionale). Uno che ricordavo con nostalgia e in cui sono tornata con grande gioia è il Picchi di Livorno. Per chi fa il mio mestiere non è comodissimo: la tribuna stampa è un alveare angusto, dove se per caso sei un po’ abbondantello di pancia (o semplicemente come me hai una mega borsa) fatichi ad entrare e devi dimenticarti gli schermi dove rivedere le azioni clou in replay. Almeno il campo è a ridosso degli spalti e non servono dieci decimi per capire chi segna o chi invece cicca il pallone. Ma in suo tesoro è sepolto sotto la tribuna. Al Picchi c’è il bar più romantico della serie B (ma anche della serie A) del nostro calcio.

bar dello stadio Picchi
bar dello stadio Picchi

E’ il classico bar sport di provincia, in cui si conoscono tutti. Alle pareti sono appese vecchie foto e hanno incollato sbiaditi poster della squadra cittadina (nel caso specifico: il Livorno). L’addetto ai caffè guarda tutti dall’alto, accomodato in una sorta di altare innalzato al nero nettare. Dietro al banco sanno benissimo con quale liquore correggerti il caffè. E se pure è la seconda volta che ci entri in vita tua non importa: il lei non te lo danno mica. Anzi, ti chiamano bambina, anche se hai superato abbondantemente i 10 anni e pure i 30. E’ popolare anche nella clientela: si mescolano i calciatori finiti in tribuna con gli spettatori, senza distinzione di ruolo né tristi separé. “I primi allenatori, quelli che la sanno sempre più lunga del tecnico di turno, sono lì, dietro al banco: sono i baristi del Picchi”, mi raccontavano, finita Livorno-Bologna, maschere e addetti ai lavori del Livorno. Il bar è aperto sempre. Tutti i giorni.

correzioni di caffè al Picchi
correzioni di caffè al Picchi

I signori del caffè corretto sono gli stessi che durante la settimana giocano a carte ai tavolini del bar. Usano “de” come intercalare ogni dieci secondi pure loro. E hanno sotto gli occhi le immagini di Lucarelli e altri ex storici del club amaranto tutti i giorni. Come possono rifarsi gli occhi ogni mese con una donna diversa in costume adamitico, sbirciando nel calendario appeso proprio sotto la macchina del caffè. E’ una meraviglia, il bar del Picchi, ed è stato lo zucchero nel caffè amaro che ci ha rifilato il Bologna sabato scorso buttando via una vittoria già scritta.

in tribuna stampa al Picchi
in tribuna stampa al Picchi

Per chi oltre a una visita al bar dello stadio Picchi, vuole pranzare o cenare in città, ho chiesto qualche consiglio in chiave gourmet agli amici del Livorno calcio.

stadio Picchi (by night)
stadio Picchi (by night)

Per un’osteria tipica (molto verace e molto rossa): Osteria Melafumo (via Mentana 78, tel: 0586.894702).

Per mangiare toscano (spendendo poco e mangiando bene): Cantina senese, Borgo dei Cappuccini 95, tel: 0586.890239).

Per mangiare pesce sul mare: l’Ostricaio (viale Italia 100, tel: 0586.581345).

Per un caciucco da favola: Trattoria da Galileo (via della Campana 20/22, tel: 0586.889009) e Trattoria il Sottomarino (via dei Terrazzini 48/50, tel: 0586.887025).

E infine un posticino dove siamo andati noi, prima del match (e prima dei consigli) seguendo il suggerimento dell’amico Pier Paolo: Osteria del Mare.

Osteria del Mare (esterno)
Osteria del Mare (esterno)

Sono un po’ bruschi nel servizio (è poi la terra di Diamanti…), ma sono bravi. Prezzi onesti: per un antipasto, un primo, un calice di vino e un caffè abbiamo speso 20 euro. Dallo stadio, l’osteria dista 7 minuti in auto, quindi è pure comoda se si vuole andare al Picchi dopo.

crostini dell'Osteria del Mare
crostini dell’Osteria del Mare

Calcolate bene i tempi perché “la cucina è espressa” (come ci hanno ripetuto tipo 5 volte) e ci vuole un po’ per consumare il pasto.  Sui piatti conviene farsi consigliare magari puntando come abbiamo fatto noi sui piatti del giorno che variano in base al pesce arrivato in cucina. Le nostre bavette “con le zighe” (telline), ad esempio, non erano in menu ma erano deliziose.

bavette alle zighe
bavette alle zighe

Osteria del Mare (Borgo dei Cappuccini 5, tel. 0586.881027).

Simone, Luca e Massimo (compagni di trasferta)
In osteria con Simone, Luca e Massimo

Buon viaggio!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *