IMG_1325.JPG

“Vedi Max, Baby vuole cambiare il mondo”.

A poche ore dalla fine di questo 2014, mentre mi preparo per uscire e brindare al 2015 che comincia, la tv trasmette un classico della mia/nostra adolescenza. Silvia e gli altri mi aspettano, come pure l’uva che ho messo a bagno, quindi sarò breve. Dirty dancing magari resterà, come dicono tutti, un filmetto di gran successo. Ma ci ha accompagnato per un po’ quando abbiamo cominciato a camminare da sole. Sono arrivati dopo i film impegnati, i grandi registi, i libri che ti cambiano le vita, e così le persone, quelle che con un gesto o una frase ti fanno crescere più o meno in fretta. Ma c’è stato anche questo “filmetto”, tanto tempo fa, che stanno trasmettendo ora in tv.

E tra le frasi che ci siamo ripetute spesso, facendo le cretine, ridendo tra amiche, c’è la più celebre, nel finale: “Nessuno può mettere Baby in un angolo”. Quella che oggi, mentre sto preparandomi per uscire, vorrei ricordare e ricordarvi, è all’inizio. La dice il padre, orgoglioso della figlia diciassettenne Frances/Baby, al detestabile proprietario del villaggio turistico in cui sono appena arrivati: “Vedi, Max, Baby vuol cambiare il mondo”. Ecco.

Teniamoci stretti i nostri sogni, la voglia di spaccarlo questo mondo, di cambiarlo come desideravamo quando eravamo ragazzine. Teniamoci stretti anche i nostri cari. Regaliamo loro e regaliamo a noi stessi un abbraccio in più. E poi ancora, seguendo la frase più celebre del film, ricordiamoci che nessuno può metterci in un angolo. Nessuno deve farlo. Quindi alziamoci da quella sedia. E torniamo a ballare, se abbiamo smesso di farlo. Da subito. Da domani.

Buon 2015, amici!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *