al Mulino Bruciato
al Mulino Bruciato

Non sono scomparsi i biassanot. Ci sono eccome a Bologna e uno è qui, che sta scrivendo. Non sono spariti nemmeno i ristoranti in cui cenare dopo la mezzanotte. Bisogna cercarli, certo. E magari uscire dal centro. Ma Bologna non ti lascia mai senza un piatto di pasta. Anche se è tardi.

Se si desidera tutto, cioè antipasti infiniti, una decina di primi e altrettanti secondi, e poi contorni e ancora dolci dopo l’una di notte, bisogna prendere l’auto e fare qualche chilometro in più.

Uno storico punto d’approdo dei bolognesi che tirano tardi è Il Mulino Bruciato. Resta aperto fino alle 3 di notte. Ci andai al liceo, la prima volta. Dev’essere stato l’anno della maturità: la classica cena di classe, con i compagni più svegli della comitiva. Ci sono tornata con i colleghi del basket, più tardi, dopo una qualche partita di Virtus o Fortitudo. E nelle ultime due settimane ci sono passata due volte con gli amici fotografi, reduci da trasferte e servizi serali. E’ la tana dei baskettari cittadini, il Mulino Bruciato. Lo scopri dai discorsi, lo vedi dalle altezze di certi clienti. La pallacanestro non mi ha mai stregata, ma quella che fu Basket City è pur sempre la mia città. E in questa città se si ama il basket è difficile non aver attinto al generoso buffet di antipasti del Mulino Bruciato. Se ne si scrive o lo si fotografa, poi, è proprio impossibile non aver discusso almeno una volta delle dimensioni e del peso specifico della sua cotoletta alla bolognese.

Qui non si fa cucina d’avanguardia, non si viene per discutere sull’acidità ficcante o meno del brodo dei tortellini né sull’irruenza dei sapori del piatto che abbiamo davanti. Si viene per mangiare. Tanto, poi. Perché i piatti sono oltremodo abbonanti e carichi di tutto. Ne avrete la prova massima nella cotoletta citata, il piatto più celebre della casa, affogata da una ricchissima crema di formaggio e panna.

Ma il vostro viaggio nell’abbondanza comincerà subito, dall’antipasto. Ogni piano della vetrina è zeppo di verdure e formaggi di ogni tipo e potete attingerne senza vergogna.

dal buffet degli antipasti
dal buffet degli antipasti

Poi vi basterà chiedere a uno dei solerti camerieri. Sappiate che la canzone di primi, secondi, contorni e dolci potrebbe durare più della Locomotiva di Guccini. La generosità prosegue al momento del conto, bassissimo, quasi risibile (con una ventina di euro uscirete sazi).

zucchine fritte
zucchine fritte

grigliata mista
grigliata mista

fritto alla bolognese
fritto alla bolognese

tagliata al rosmarino
tagliata al rosmarino

mascarpone e frutti di bosco
mascarpone e frutti di bosco

I gourmet dai palati raffinati non troveranno pane per i loro denti, ma dimenticando le regole della cucina stellata e concentrandosi sul gusto di una cena in famiglia avranno modo di trascorrere una piacevole serata in compagnia. E avranno un indirizzo in più per quelle sere in cui la lancetta dell’orologio ha già abbondantemente scavallato la mezzanotte.

Trattoria Mulino Bruciato

via della Selva Pescarola 50 Bologna

Tel: 051.6343072

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *