“Altro?”

Altro?
Altro?

“Altro?” non è una domanda facile a cui rispondere a Bologna. Non per un forestiero. Non se ti manca il significato reale di quella domanda. E lo sai soltanto se ci sei nato, qui in città, o  hai ascoltato e riascoltato il surreale dialogo tra un commerciante di alimentari e il cliente di turno sul finale di spesa comprendendone realmente il senso. Perché ad “Altro?” si risponde al contrario.

(more…)

Il romantico bar sport del Picchi e qualche consiglio per mangiar bene a Livorno

Livorno-Bologna
Livorno-Bologna

Ci sono stadi che vanno visti almeno una volta nella vita (professionale). Uno che ricordavo con nostalgia e in cui sono tornata con grande gioia è il Picchi di Livorno. Per chi fa il mio mestiere non è comodissimo: la tribuna stampa è un alveare angusto, dove se per caso sei un po’ abbondantello di pancia (o semplicemente come me hai una mega borsa) fatichi ad entrare e devi dimenticarti gli schermi dove rivedere le azioni clou in replay. Almeno il campo è a ridosso degli spalti e non servono dieci decimi per capire chi segna o chi invece cicca il pallone. Ma in suo tesoro è sepolto sotto la tribuna. Al Picchi c’è il bar più romantico della serie B (ma anche della serie A) del nostro calcio. (more…)

Da Pastis a lezione di gin, vodka, vino e … vita

via Belvedere
via Belvedere

Via Belvedere, assieme al Pratello e vicolo Ranocchi, è una delle strade che preferisco per un aperitivo lungo di chiacchiere. D’estate è una meraviglia, con i tavolini all’aperto e i concertini che allietano le serate tra il Mercato delle Erbe e via San Gervasio. Sono tanti i locali che uniscono forze e filosofia per rendere questo angolo di vecchia Bologna uno dei luoghi più piacevoli di una movida dall’anima conviviale tipica della città. Quando il clima lo permette, ci si può sedere a un tavolo, ordinare una bottiglia e magari mangiarsi un cartoccio acquistato al mercato, come accade nella mia amata Osteria del Sole nel Quadrilatero.

Mercoledì sera sono tornata per la terza volta in uno dei locali che hanno aperto da poco in via Belvedere: si chiama Pastis, in onore dell’aperitivo francese a base di anice amato dal proprietario (io detesto l’anice ma è un problema mio, mi sa). (more…)

La pizza di Totò

Pizzeria da Totò
Pizzeria da Totò

Tra i porti in cui attracco sempre volentieri a Bologna, soprattutto in quelle giornate che si allungano fino a sfociare nella notte e ti sfiancano lasciandoti un mix di adrenalina e stanchezza nelle vene, c’è Totò. E’ aperto sempre (domenica compresa, idem a pranzo). E ti accoglie anche la sera tardi, anche quelle sere dei match in notturna, quelle in cui tra partita, pagelle e spogliatoi si esce tutti dal Dall’Ara che è già domani.

(more…)