Tag: Cremonini

10 volte Cesare: la playlist

con Cesare Cremonini prima del Più che Logico Tour 2015 (foto di Giorgio Benvenuti)
con Cesare Cremonini prima del Più che Logico Tour 2015 (foto di Giorgio Benvenuti)

A Bologna siamo fortunati. Abbiamo un’orchestra in casa e una colonna sonora infinita. In questa piccola città, accogliente, a tratti provinciale, ma da sempre ricca di talento per la musica, fosse anche leggera, sono nate le carriere di artisti che hanno scritto corposi capitoli della storia della canzone d’autore italiana. Tra gli ultimi figli di mamma Bologna c’è Cesare Cremonini. Uno che oggi può permettersi di prenotare per due date l’Unipol Arena sapendo di poterlo riempire. E con merito.  (more…)

Grand Tour Bologna, la guida di Bologna

Grand Tour Bologna
Grand Tour Bologna

Di sognare non ci si dovrebbe stancare mai. Come di guardare avanti, con gli occhi aperti e il sorriso sulle labbra. Ne sono convinta ancor di più oggi, mentre stringo tra le dita Grand Tour Bologna. E’ una guida di Bologna scritta a quattro mani con la collega e amica Giorgia Olivieri, ed edita da Pendragon, che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Bologna. Tra pochi giorni sarà in libreria e nei punti di Bologna Welcome, e lunedì prossimo alle 19 verrà raccontata da me e Giorgia alle Serre dei Giardini Margherita di Bologna. Ci sarà Alessia Angellotti a parlarne con noi, anche lei giornalista e amica cara. E altri amici ancora. E ovviamente non mancherà lei, la nostra guida rossa, pronta per essere sfogliata e acquistata da tutti coloro che lo desiderano.  (more…)

Da Pastis a lezione di gin, vodka, vino e … vita

via Belvedere
via Belvedere

Via Belvedere, assieme al Pratello e vicolo Ranocchi, è una delle strade che preferisco per un aperitivo lungo di chiacchiere. D’estate è una meraviglia, con i tavolini all’aperto e i concertini che allietano le serate tra il Mercato delle Erbe e via San Gervasio. Sono tanti i locali che uniscono forze e filosofia per rendere questo angolo di vecchia Bologna uno dei luoghi più piacevoli di una movida dall’anima conviviale tipica della città. Quando il clima lo permette, ci si può sedere a un tavolo, ordinare una bottiglia e magari mangiarsi un cartoccio acquistato al mercato, come accade nella mia amata Osteria del Sole nel Quadrilatero.

Mercoledì sera sono tornata per la terza volta in uno dei locali che hanno aperto da poco in via Belvedere: si chiama Pastis, in onore dell’aperitivo francese a base di anice amato dal proprietario (io detesto l’anice ma è un problema mio, mi sa). (more…)

La crostata della domenica

crostata della domenica
crostata della domenica

Ho sempre pensato che una mente così poco matematica come la mia non potesse avere successo con i dolci. La prova tangibile di questa spiccata idiosincrasia per calcoli e tempi da rispettare l’ho avuta con tutte le crostate che negli anni ho tentato di sfornare: cattedrali di burro nel deserto del gusto. Ma se ti invitano a un pranzo fuori porta (qui, a Bologna, per pranzo fuori porta s’intende una mangiata sui colli, che siano i primi, quelli di Cremonini e la sua vespa special o quelli dove Gianni Morandi andava a bottega, poco importa), non puoi presentarti sempre con la tua torta di mele. E’ come il 4-4-2 nel calcio: classico, vincente, comodo… ma alla lunga che noia! (more…)